Uncategorized

Contro i miti:”la bellezza russa” vista da fuori

Il mondo è pieno di pregiudizi e miti. Alcuni sono veri e altri sono proprio cavolate.

Qualche giorno fa ho trovato un articolo, pubblicato l’8 marzo (giorno della festa internazionale della donna) “Se bella vuoi apparire” dove si parla delle differenze tra le donne russe e quelle occidentali. http://russiaoggi.it/societa/2013/03/08/se_bella_vuoi_apparire_22857.html

Gli autori affermano che le donne russe 24 ore su 24 si fanno belle per gli altri, mentre le donne europee lo fanno per se stesse. Secondo loro, per arrivare a quel punto le russe usano “trucco ecessivo, vestiti sexy e tacchi alti”.

A me ha provocato un senso di ribellione, non sono affatto d’accordo. Sembra che chi ha scritto questo articolo 1) non è mai stato in Russia o 2) è molto arrabbiato con le donne russe, forse per motivi di invidia o gelosia… o entrambe le cose.       
Comunque partiamo dal punto del trucco, vestiti ecc…. Sinceramente non è cosi. Io abito a San Pietroburgo, la seconda città più importante della Russia dopo Mosca, “la capitale culturale” come la chiamano. A Mosca e San Pietroburgo le donne sono diciamo “più avanzate”, nel senso che la grandezza della città, lifestyle e persone cercano di apparire al meglio. Ovviamente, come dappertutto, c’e la gente ricca, la classe media e quella meno agiata…. parlo dei primi due. Io che ogni giorno scendo in metrò e di tanto in tanto frequento eventi della moda dove c’è l’ “alta societa” non vedo donne super truccate, con trucco non appropriato o esagerato.
Anzi, ogni volta che torno dall’Italia mi trucco di più, prendendo ad esempio il modo in cui lo fanno le italiane, perchè lo trovo carino. Base, fondotinta, blush, powerd, matite occhi, labbra, sopracciglia, pero sempre cercando di creare un’immagine naturale e tranquilla. Quindi non si può dire che le russe si truccano come se fossero attrici del circo.
Non è cosi.
I tacchi… nelle città medievali come gran parte delle città di Italia, Spagna, Francia ecc., le strade non permettono di usare i tacchi. Potete provare ma c’è una grande probabilità che il tacco rimanga incastrato tra i sassi o nei solchi delle strade lastricate. Per fortuna le strade in Russia ci permettono di usare questa opzione femminile nella vita quotidiana. Comunque come spiegate che tutte le ditte di moda creano scarpe con i tacchi? Che Louboutine le fa solo per le russe?! È stupido.
Per quanto riguarda le spese per creme etc… nella zona mediterranea le condizioni ambientali aiutano le persone ad essere più naturali possibile. Il clima, il cibo, il tanto sole e l’aria di mare sono fattori che influenzano molto l’organismo umano. Ecco perche italiani, spagnoli etc. hanno una buona pelle. Il freddo a -20 gradi, la mancanza di sole e della luce (a spb ci sono solo 60 giorni di sole all’anno e l’inverno di sei mesi è sempre con un cielo plumbeo basso e grigio; e senza luce non si produce la vitamina D e il calcio non si assimila), perciò verdure portate da fuori senza gusto e vitamine… Per questo siamo un grande mercato per le ditte di prodotti cosmetici e di bellezza perchè dobbiamo usare “forze extra” per compensare quello che ci manca naturalmente. Comunque, tutte le marche lux sono quasi sempre europee (ogni tanto anche giapponesi, come Shesaido): Estée Lauder, Payot, Lancôme… i prodotti russi invece normalmente sono piu naturali e non costano tanto (o quelli bielorussi, dove ad esempio uno shampoo fantastico non supera il prezzo di 3 euro). A proposito, tra le donne russe è molto comune usare prodotti di bellezza fatti in casa, come maschere, creme ecc. e anche le top model come Irina Shayk e Natalia Vodyanova ai prodotti artificiali preferiscono le maschere di frutta.
  Si, abbiamo una mentalità diversa da quella “europea”, ma ciò non significa che bisogna additare le russe come se fossero “donne da strada”, anche se tra loro ci sono molte slave. È tutta un’altra cosa. Non c’entra niente nè con la storia, nè con la mentalità. A proposito… L’immagine della donna italiana è anche una storia “forte”. La grande Sofia Loren, in tutti i suoi film appare come una tipica italiana. L’immagine creata è sempre più o meno la stessa: truccata, sexy, con un carattere difficile ecc… E un’altra star: esiste qualche film con Monica Bellucci dove lei non si spogli? (non ho niente contro Monica, è solo un dato di fatto).

Ho scritto questo post perche non voglio che chi non sia mai stato in Russia pense delle donne russe come lo propone l’articolo di “Russia Oggi”. Ovviamente, le differenze culturale e di mentalità ci sono, ma non c’è bisogno di metterle in negativo. C’è da distinguerle, capire da dove vengono e magari acettare come il fatto. 

From Russia with love
Natalia Seleznyova
(nel film Ivan Vasilievic cambia la professione)

Sofia Loren


Maria Sharapova
Monica Bellucci 


5 Comments

  • Bravissimaaaaaaa!!!)))
    Я молчу вобще об итальянках, которые выходят на дискотеку с черными глазами, подведенными со всех сторон, и краснющей помадой!!!)

  • Simply wish to say your article is as amazing. The
    clarity to your publish is just great and that i can suppose you’re an expert on this subject.
    Well with your permission let me to clutch your RSS feed to keep
    up to date with drawing close post. Thanks a million and please carry on the rewarding work.

  • Woah! I’m really loving the template/theme of this blog.
    It’s simple, yet effective. A lot of times it’s very hard to get that “perfect balance” between user friendliness and appearance.
    I must say that you’ve done a amazing job with this. Additionally, the blog loads
    extremely quick for me on Safari. Superb Blog!

  • Great post. I found myself checking continuously this blog
    and I’m inspired! Extremely helpful info particularly the closing section :
    ) I deal with such info a great deal. I had been seeking this particular information for the
    while. Thanks and better of luck.

Leave a Reply