Uncategorized

Fashionomica

Il 19 e 20 aprile a San Pietroburgo ne quadro degli eventi di Aurora Fashion Week Russia c’era gia tradizionale conferenza dedicata di business di moda – FASHIONOMICA
Questa volta sarà gia la settima per la conferenza internazionale, dove gia sono venuti le persone dai brand come Thom Brown, Mark Fast, Facehunter e altri personaggi importanti dell’industria. 
Questa volta il programma era molto ampio. La prima parte delle giornate hanno lasciato per i speaker e il pomeriggio era dedicato alle “tavole ronde”. I nomi erano piu che grandi – Dolce Gabbana, Gaetano Navarra, Instituto Marangoni….

Natasha Slater, la direttrice di social pr e eventi di Dolce e Gabbana, ha parlato di communicazioni, come a creare un fantastico evento e fare capire a tutti che il tuo brand è cool. Natalsha è famosa per organizzare i fanstatici eventi per il brand e le party “Punks wear Prada”. “Cos’è la prima cosa che dovete fare se volete occuparvi di PR? Fate la lista dei contatti, Gia adesso”  e questo si deve fare offline e non con Google.  

Ed Kavishe, il fotografo e fondatore del sito Fashion Wire Press, è una persona della grande carisma. Lui studiava per diventare il medico, e come hobby faceva fotografo sportivo. Ha niziato la carriera nella moda “grazie” alla tragedia del 11 ottobre 2001 – non poteva tornare a Los Angeles con aerio e gli avevano proposto di lavorare a NYFW. Prima vendeva le foto alle grande reviste, come Harper’s Bazaar, Vogue, ecc. 
    Parlando del lavoro di fotografo a fashion week, ci ha raccontato i suoi principi – non usa mai il photoshop, imparava a scattare le foto quando ancora non c’era PH. La esposizione e i colori nelle sue foto sono gia giuste, questo gli lascia risparmiare il tempo ed usare il photoshop solo per correggere la taglia delle foto. Il tempo tra lo scatto e la sua arrivata al sito – 1 ora. A parte gli scatti da sfilate, il team di Fashion Wire Press fanno foto anche di street style. Secondo Ed Kavishe, gli immagini street style –  delle  persone reali, presi della vita reale, nel futuro possono sotituire le campagni pubblicitarie, perche la gente piace di piu vedere le persone come loro, e se i look gli piace forse vorra’ avere le stesse cose nel suo guardaroba.  
    Ai giovani fotografi Ed consiglia di concentrarsi sulla prattica degli scatti e non dei programmi, cosi si impara a dare piu importanza ai piccoli dettagli. Il fotografo favorito di Chiara Ferragni, della fama  e il sucesso parla cosi: “Non pensate mai alla competizione. Lavorate meglio e concentratevi su questo. C’è niente altro da fare”. 

Arielle Shapiro -la fondatrice e designer del marchio nuovayorchese Ari Dein ha parlato della sua esperienza di creare vestiti per il sonno e intimo che anche ha apperso 2 volte nelle serie di Gossip Girl indossati di Blair.   

Roberto Chinello, il presidente della compania Societa Italia, che si occupa della destribuzione esclusiva dei brand di lusso al mercato di Russia e post-URSS, parlava dei cambiamenti che sono sucessi in 20 anni di esistenza della azienda. Ha segnalato, che se negli anni novanta i businessmen russi venivano da lui con i sacchi di soldi e fidando il buying a parte sua, adesso le persone che vengono gia sanno di che hanno bisogno, cosa vorrà il cliente e hanno piu gusto.

Bette Bondo, una danese con grandissima esperienza worldwide – Burberry Prorsum, Samsung, Paris Hilton Handbags e anche l’insegnante dell’Istituto Marangoni a Londra, ha fatto il discorso dei trend – cosa li forma, come si formano e perche quello che va bene per Milano puo non funzionare a Shanghai. 

Le tavole ronde invece ha radunato i grandi specialisti dell’industria per comunicare la propria esperienze. il 19 aprile si parlava di organisazione delle fashion week regionali e che parte ci prende il governo. Negli esempi di San Pietroburgo, Kiev, Tallin e Firenze.
La parte dei discussione del 20 aprile era dedicata alla collaborazione di media e designers.

Fashionomica…per me è stata una esperienza fantastica. Gli organizzatori sono riusciti a creare un atmosfera davvero molto professionale e amichevole. Peccato che noi qui a San Pietroburgo abbiamo solo 2 sessione all’anno, perche sentire e vedere i grandi personaggi che fanno con le loro mani il mondo in fashion, non ha prezzo 🙂

Leave a Reply